I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere tutti i cookies del sito.    Informativa
 

.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Affrancature da cinema
Si intitola “Il cinema in Italia” la nuova pubblicazione edita dall’Aicam

img
“Il cinema in Italia” la nuova pubblicazione edita dall’Aicam (particolare copertina)


Da “Bulli e pupe” a “La nonna Sabella”, da “L’isola del tesoro” a “Oklahoma!”, da “Guerra e pace” a “I diavoli verdi di Montecassino”: tra gli anni Cinquanta e Sessanta del secolo scorso, per promuovere numerosi film, vennero impiegate anche le affrancature meccaniche. Queste, in genere, sono grandi, vistose ed oggi ricercatissime dagli specialisti. Tutte quelle che si conoscono, un centinaio, sono state repertoriate, classificate e riprodotte (dopo un attento intervento restaurativo, così da valorizzarne i dettagli) da Paolo Padova e Manlio De Min nella guida “Il cinema in Italia”, realizzata dall’Aicam (112 pagine, 12,00 euro spese di spedizione in Italia comprese). “Le scoprimmo -spiegano gli autori- trent’anni fa; ebbe inizio una ricerca mirata, con risultati sorprendenti: questi documenti risultavano, se non rari, sicuramente difficili da reperire, inoltre erano più numerosi di quanto si pensasse”. Il lavoro ha richiesto il coinvolgimento di diversi altri appassionati ed una indagine sviluppata nel tempo, ed oggi rappresenta l’iniziativa editoriale di maggior impegno fra quelle realizzate finora dall’Aicam.  Nel repertorio le immagini delle impronte sono associate alle schede, scritte in italiano ed inglese, dei film cui si riferiscono con indicati i principali protagonisti, il regista, la trama ed altri elementi; l’opera è rivolta ai filatelisti (meccanofili e tematici in particolare) ma anche ai cinefili, che potranno trovare in questo materiale un mezzo di promozione insospettabile.
Cosa sono le affrancature meccaniche
Le affrancature meccaniche sono quelle impronte, in genere rosse, che sostituiscono i francobolli nelle corrispondenze dei grandi utenti, come ditte, banche e comuni. Rappresentano una specializzazione all’interno del collezionismo postale.  Contrariamente a quanto si crede, il sistema è piuttosto antico: è stato introdotto agli inizi del Novecento; in Italia è giunto nel 1927 ed è tuttora operativo.  L’Ass. italiana collezionisti di affrancature meccaniche (Aicam) è il sodalizio che dal 1982 unisce gli appassionati del settore; per numero di iscritti è oggi il primo al mondo. Tre, fondamentalmente, i modi con cui avviare una raccolta: per tema (ossia in base ai testi e alle illustrazioni presenti sull’impronta), per tariffa (privilegiando quindi gli usi postali), per tipo di macchina (approfondendo gli aspetti tecnici). Un anno di Aicam costa 27,00 euro.


•INFORMAZIONI: Associazione Italiana Collezionisti di Affrancature Meccaniche - http://www.aicam.org/

 

Editoriale Tricolore srl, via Pasteur 2 - 42100 (RE)| tel. 0522.557893 | fax 0522.557825 | privacy
web:author

Articoli | Menu

i 5arte antica
Un francobollo, unico nel suo genere, all'asta da Catawiki
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Pandolfini - Capolavori da collezioni italiane
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
La mostra su Bernardino Ramazzini è visitabile online
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
WHAT’S ON alla Fondazione Merz 
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
CAMBI CASA D’ASTE Confermate le prossime aste
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
PECCI ON Il Centro per l’arte contemporanea di Prato resta acceso 
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Uffizi On Air
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Van Gogh. I colori della vita sul web
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Artissima Internazionale d'Arte Contemporanea
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
RACCOLTA LERCARO Aroldo Bonzagni e il suo tempo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
MUSEO AMEDEO LIA Aggiornamenti sui canali social
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
CORONAVIRUS Annullata l’edizione 2021 di Arte Fiera
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Novità sulle aste in programma
Leggi tutto...