I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere tutti i cookies del sito.    Informativa
 

.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
La giografia dell'arte nell'antica Roma
Ai Musei Capitolini  la prima di cinque  grandi mostre sui Giorni di Roma

img
Frontone di Luni (Apollo, Luna e le Muse) terracotta, h 122 cm Firenze, Museo Archeologico Nazionale

Cinque mostre, che avranno un ritmo annuale, per il progetto “I Giorni di Roma”, che vuole offrire, agli studiosi come al grande pubblico, un’idea complessiva sul modo in cui i Romani riuscirono ad elaborare un proprio linguaggio artistico sulla base della gloriosa e straordinariamente ammirata cultura figurativa greca.
L’età della Conquista _ Il fascino dell’arte greca a Roma è la prima mostra, in programma fino al 5 settembre prossimo. L’esposizione offre l’occasione di riflettere su un’età di profondi cambiamenti. Nei concitati decenni che intercorrono tra la fine del III sec. a.C. (dalla presa di Siracusa e di Taranto) e la seconda metà del II sec. a.C. (presa di Corinto) muta infatti la complessa geografia politica del bacino del Mediterraneo: sono gli anni che vedono il primo affacciarsi su suolo ellenico dei magistrati romani, incaricati dapprima di missioni diplomatiche e in seconda battuta della risoluzione armata delle controversie.



In seguito alla conclusione vittoriosa delle campagne belliche, in Italia meridionale e nella Grecia vera e propria, i generali vincitori (Marcello, Flaminino, Emilio Paolo, Lucio Mummio) fanno il loro ritorno in città esibendo nel corso della processione trionfale opere d’arte, come statue e dipinti, di una qualità formale mai vista prima. Al loro seguito si muove inoltre un gran numero di artigiani greci, architetti, precettori, medici e artisti, responsabili materiali di una progressiva ellenizzazione, destinata a mutare per sempre l’immagine stessa della città. Edifici e statue trasmettono compiutamente il nuovo linguaggio di questi decenni. I modelli architettonici sono del tutto greci, o mescolano le nuove forme greche con soluzioni tipicamente romane.  La scelta dei Musei Capitolini come sede delle mostre è ideale, in quanto permetterà di affiancare alcune delle più belle opere dell’arte greca e romana custodite nello stesso museo romano, a magnifici esemplari provenienti dai più importanti Musei europei.


•LA MOSTRA: “I giorni di Roma. L’età della conquista” - ROMA, Musei Capitolini - fino al 26 settembre.  INFO: Tel. 06.0608 - www.museicapitolini.org/

 

Editoriale Tricolore srl, via Pasteur 2 - 42100 (RE)| tel. 0522.557893 | fax 0522.557825 | privacy
web:author

Articoli | Menu

i 5arte antica
Un francobollo, unico nel suo genere, all'asta da Catawiki
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Pandolfini - Capolavori da collezioni italiane
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
La mostra su Bernardino Ramazzini è visitabile online
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
WHAT’S ON alla Fondazione Merz 
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
CAMBI CASA D’ASTE Confermate le prossime aste
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
PECCI ON Il Centro per l’arte contemporanea di Prato resta acceso 
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Uffizi On Air
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Van Gogh. I colori della vita sul web
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Artissima Internazionale d'Arte Contemporanea
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
RACCOLTA LERCARO Aroldo Bonzagni e il suo tempo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
MUSEO AMEDEO LIA Aggiornamenti sui canali social
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
CORONAVIRUS Annullata l’edizione 2021 di Arte Fiera
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Novità sulle aste in programma
Leggi tutto...