I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere tutti i cookies del sito.    Informativa
 

.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Capolavori in arte grafica
Matrici e stampe originali dal XV al XX secolo.  Al m.a.x.museo dal 2 marzo al 12 maggio 2013

img
Particolare di: Giovanni Battista Piranesi (1720-1778) Capriccio con pilastro ornato con mascheroni / Capriccio with Pillar Decorated with Masks, tav.XV delle Carceri I plate XV of Le Carceri,  1749/50 secondo stato /second state 1761 Matrice su rame, acquaforte ritoccata a bulino / Matrix, etching on copper retouched with burin, 416 x 558 mm

All’interno del filone relativo alla “grafica storica”, il m.a.x. museo di Chiasso (Svizzera) propone un unicum; un’esposizione dedicata alle matrici e alle relative stampe realizzate dai grandi maestri dell’arte grafica nel periodo storico compreso fra il Rinascimento e il Novecento. I preziosi “rami” e le rare incisioni proven pali raccolte pubbliche al mondo di questo settore. Il “segno” letto attraverso le matrici accompagnate dalle stampe da esse generate permette di ripercorrere la storia delle tecniche di settore. Dal tratto inciso realizzato all’acquaforte si passa al bulino, alla puntasecca e all’acquatinta e a molte altre sottili differenziazioni. La storia dell’incisione è profondamente legata all’invenzione della stampa in cui gli artisti hanno svolto un ruolo fondamentale. Al m.a.x.museo saranno presenti una quarantina di matrici affiancate alle loro stampe, in alcuni casi editio princeps, in altri tirature successive..


L’esposizione si apre con l’espressione del Rinascimento maturo di Marcantonio Raimondi, per seguire con la documentazione topografica delle città visibili nelle incisioni di Etiénne Du Pérac e con un altro settore parallelo del curioso bestiario di Antonio Tempesta. L’epoca del Barocco è costellata da espressioni grafiche di alto livello, basti pensare alle matrici di Federico Barocci e a quelle di Pietro Testa pervase da un forte classicismo, mentre il tardo Seicento scopre il mondo esoterico, come dimostrano le incisioni di Giovanni Benedetto Castiglione o di Salvator Rosa. Anche il tema della morte in François Andriot è molto indagato. La fascinazione degli artisti nordici si apre invece verso la natura e le composizioni floreali come quelle realizzate in incisione da Arnold van Westerhout. Segue il settore della veduta oggettiva e fantastica di Giuseppe Vasi, per approdare alle grandi realizzazioni inventive di Giovanni Battista Piranesi. Con l’Ottocento il tema della riproduzione delle principali opere d’arte in incisione diventa fondamentale, si pensi a Giovanni Volpato e alle generazioni di Giovanni Folo e Pietro Folo che restituiscono la conoscenza delle opere di Antonio Canova. Questo settore continua la sua fortuna critica con Alessandro Porretti per poi aderire al verismo e alla corrente del realismo pittorico con Filippo Palizzi e Raffaele Spinelli. Il Novecento si apre all’insegna della fiducia verso il futuro con il rinnovamento imposto da Carlo Carrà, mentre Giorgio Morandi avvia una nuova ricerca espressiva, per continuare nelle diverse dinamiche con Giuseppe Capogrossi, Afro Basaldella, Pietro Consagra, Piero Dorazio, Giulio Turcato, Fausto Melotti e con Carla Accardi una fra le prime donne ad entrare nel mondo dell’incisione.
 
img
Particolare di: Antonio Tempesta (1555-1630) Tarantola / Tarantula (primo quarto del XVII secolo/first quarter of 17th century) Matrice, bulino in rame/ Burin and etching on copper, 101 x 141 mm

•LA MOSTRA:  “Capolavori a Chiasso. I maestri dell’arte grafica dal XV al XX secolo” - CHIASSO, M.A.X. Museo - dal 2 marzo al 12 maggio - INFO: Tel. +41/916825656 - www.maxmuseo.ch



 

Editoriale Tricolore srl, via Pasteur 2 - 42100 (RE)| tel. 0522.557893 | fax 0522.557825 | privacy
web:author

Articoli | Menu

i 5arte antica
Sassofono mania. La collezione di Sax di Attilio Berni
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
La luce e i silenzi: Orazio Gentileschi e la pittura caravaggesca nelle Marche del Seicento
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Con nuova e stravagante maniera. Giulio Romano a Mantova
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Luca Signorelli e Roma. Oblio e riscoperte
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Canova. Eterna Bellezza
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Giapponismo. Venti d’Oriente nell’arte europea. 1860 – 1915
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Impressioni d’Oriente. Arte e collezionismo tra Europa e Giappone
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
De Pisis
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Futurismo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Gli anni Venti in Italia. L’età dell’incertezza
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Bacon, Freud, la scuola di Londra. Opere dalla Tate
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
De Chirico
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Natalia Goncharova. Una donna e le avanguardie tra Gauguin, Matisse e Picasso
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
#FacceEmozioni. 1500-2020: dalla fisiognomica agli emoji
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Napoli Napoli. Di lava, porcellana e musica
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Fili d’oro e dipinti di seta. Velluti e ricami tra Gotico e Rinascimento
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Libri e Manoscritti all’incanto
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Carosello. Pubblicità e Televisione 1957-1977
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Cha-Ching! L’arte del risparmio
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Artisti per Nuvolari
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Biennale Internazionale dell’Antiquariato di Firenze
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
69ª Borsa Scambio del giocattolo d'epoca
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Mercatino di Sabbioneta (MN) il 28 e 29 settembre un’edizione straordinaria
Leggi tutto...