I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere tutti i cookies del sito.    Informativa
 

.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Machiavelli. I 500 anni del principe
Per celebrare l’anniversario, la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze presenta un’avvincente mostra con 120 opere, manoscritti, tavole, autografiimg

Particolare di:  Il Libro dei Vangeli per il giuramento della Signoria (secc. XIV-XVI) Libro pergamenaceo; cc. I+6+I',  2 ff.; mm 300 x 430; legatura con decori a pastiglia su entrambi i piatti, nei colori argento, oro, azzurro e rosso, su assi di legno, e parzialmente in velluto rosso impresso con borchie in ottone - ASFi, Mostra, 33

Il vero volto di Machiavelli. L’esposizione La Via al Principe. Machiavelli da Firenze a San Casciano, vuole presentare in maniera chiara accessibile anche ai non specialisti il Machiavelli ‘storico’, per sfatare il Machiavelli ‘mitico’, fondato su una conoscenza arbitraria e spesso lacunosa della sua opera e della sua biografia. Nella mostra, articolata in nove sezioni lungo un percorso biografico e cronologico, si ricostruisce la figura di Machiavelli fino alla stesura del Principe: una biografia tortuosa per una vita difficile, dagli studi dell’infanzia, fino alla Segreteria della Repubblica, alla caduta in disgrazia, all’esilio di San Casciano e alla redazione de Il Principe. Grazie all’impressionante ricchezza di documentazione posseduta dagli Istituti fiorentini coinvolti nella mostra, la figura di Machiavelli esce dallo stereotipo e ritrova le ragioni storiche che ne hanno motivato l’agire, le contingenze sottese alla stesura della sua opera più celebre. Un Machiavelli finalmente non più machiavellico si riappropria della complessa profondità delle proprie azioni e del proprio pensiero, in un momento storico cardine per Firenze.
Fra i tesori dell’esposizione il Manoscritto autografo dell’Arte della guerra, conservato presso la sezione Manoscritti e rari della BNCF, e la Tavola Doria, che s’ipotizza sia una copia tratta dall’affresco leonardesco Battaglia d’Anghiari, se non eseguita dallo stesso Leonardo, databile post 1503.

La Tavola Doria, dopo il clamoroso ritorno in Italia a seguito di un accordo internazionale con il Tokyo Fuji Art Museum (la nostra polizia le dava la caccia dal 1938), è stata esposta in Italia solo nel novembre 2012 a Roma, nelle sale del Quirinale e, più recentemente, ad Anghiari. L’esposizione all’interno della Mostra di Machiavelli rappresenta l’ultima occasione per ammirare questo capolavoro prima del suo rientro in Giappone, previsto dall’accordo con il museo giapponese. Fra le circa 120 opere in mostra, viene esposto anche il Bando di cattura di Niccolò Machiavelli, 19 febbraio 1512, conservato all’Archivio di Stato di Firenze, l’estratto originale della registrazione ufficiale scoperto recentemente dallo storico Stephen Milner. Non mancano inoltre autografi di lettere, minute di documenti, carteggi legati all’incarico di Cancelliere fino ai manoscritti delle opere letterarie di Machiavelli del periodo quali Belfagor, Andria, Serenata. Ad arricchire la mostra e a fornire una contestualizzazione anche iconografica dei documenti esposti, ci sono circa 15 opere, provenienti dalle collezioni del Polo Museale fiorentino e di privati, tra cui molti ritratti di personaggi chiave del periodo storico
 

•LA MOSTRA: “La via al Principe: Machiavelli da Firenze a San Casciano” - FIRENZE,  Biblioteca Nazionale Centrale - fino al 28 febbraio- INFO: Tel. 055.24919201

 

Editoriale Tricolore srl, via Pasteur 2 - 42100 (RE)| tel. 0522.557893 | fax 0522.557825 | privacy
web:author

Articoli | Menu

i 5arte antica
Sassofono mania. La collezione di Sax di Attilio Berni
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
La luce e i silenzi: Orazio Gentileschi e la pittura caravaggesca nelle Marche del Seicento
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Con nuova e stravagante maniera. Giulio Romano a Mantova
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Luca Signorelli e Roma. Oblio e riscoperte
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Canova. Eterna Bellezza
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Giapponismo. Venti d’Oriente nell’arte europea. 1860 – 1915
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Impressioni d’Oriente. Arte e collezionismo tra Europa e Giappone
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
De Pisis
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Futurismo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Gli anni Venti in Italia. L’età dell’incertezza
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Bacon, Freud, la scuola di Londra. Opere dalla Tate
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
De Chirico
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Natalia Goncharova. Una donna e le avanguardie tra Gauguin, Matisse e Picasso
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
#FacceEmozioni. 1500-2020: dalla fisiognomica agli emoji
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Napoli Napoli. Di lava, porcellana e musica
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Fili d’oro e dipinti di seta. Velluti e ricami tra Gotico e Rinascimento
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Libri e Manoscritti all’incanto
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Carosello. Pubblicità e Televisione 1957-1977
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Cha-Ching! L’arte del risparmio
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Artisti per Nuvolari
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Biennale Internazionale dell’Antiquariato di Firenze
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
69ª Borsa Scambio del giocattolo d'epoca
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Mercatino di Sabbioneta (MN) il 28 e 29 settembre un’edizione straordinaria
Leggi tutto...