I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere tutti i cookies del sito.    Informativa
 

.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Una storia d'amore tutta italiana
I celebri cioccolatini degli innamorati in mostra a Roma, Complesso del Vittoriano, dal 13 febbraio al 23 marzo 2014

img

Particolari di immagini pubblicitarie

 

Racconterà al grande pubblico le migliaia di sfaccettature che compongono una storia italiana, quella del cioccolatino più famoso al mondo dal 1922 a oggi, la mostra al Complesso del Vittoriano “Baci Perugina. Un amore italiano”, in programma dal 13 febbraio al 23 marzo 2014.
La mostra illustrerà anche i passi che questo piccolo grande esempio del nostro “saper fare bene” ha compiuto all’estero.
I Baci Perugina sono nati dal genio di Luisa Spagnoli e Giovanni Buitoni, figlio di Francesco; il disegno dei due innamorati che si baciano, ispirato alla nota opera di Francesco Hayez, è stato realizzato negli anni ‘20 da Federico Seneca, esponente del Futurismo, ed è il simbolo di una particolare accortezza dei due imprenditori alla creazione di un prodotto che avrebbe fatto la storia.
I cartigli, inizialmente ironici, poi diventati dei piccoli camei dedicati ai sentimenti d’amore, affetto e amicizia, sono stati un’altra piccola grande idea che ha consacrato i Baci Perugina a eccellenza del Made in Italy.
img
Particolari di immagini pubblicitarie

La mostra racconterà come I Baci Perugina abbiano seguito passo dopo passo la storia del nostro Paese, ne abbiano fatto parte e subìto le conseguenze positive e negative rimanendo costantemente i cioccolatini dell’amore, del sentimento.
Hanno dato vita alla Festa di San Valentino, accompagnato gli amori adolescenziali, le feste della mamma e quelle del papà, e qualsiasi occasione in cui l’amore e l’affetto sono protagonisti.
La mostra nasce anche per presentare la campagna “Autografi d’Amore” in collaborazione con Agire (Agenzia Italiana Risposta Emergenze) che vede protagonisti famosi artisti italiani che in qualità di speciali “cupido” hanno donato emozionanti pensieri d’amore scritti sui mitici cartigli, per sostenere “Data4Life”, progetto che mira a ottimizzare le risorse in casi di emergenze.

 img
Particolare di: 1° Cartiglio
 

•LA MOSTRA:  “Baci Perugina. Un amore italiano” - ROMA, Complesso del Vittoriano - fino al 23 marzo - INFO: Tel. 06.6780664; www.comunicareorganizzando.it

 

Editoriale Tricolore srl, via Pasteur 2 - 42100 (RE)| tel. 0522.557893 | fax 0522.557825 | privacy
web:author

Articoli | Menu

i 5arte antica
Mantova Libri Mappe Stampe
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
L’ottocento e il mito di Correggio
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Gemito. Dalla scultura al disegno
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Bernardino Ramazzini (1633 - 1714). Primo medico del lavoro
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Monet e gli Impressionisti. Capolavori dal Musée Marmotton Monet, Parigi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Marc Chagall “anche la mia Russia mi amerà”
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Napoli Liberty
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Banksy a visual protest
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Franco Guerzoni. L’immagine sottratta
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Marina Abramović /Estasi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Capa in color
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Cultissimi - Mitissimi - Bellissimi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
L’impronta del reale. William Henry Fox Talbot. Alle origini della fotografia
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Per Gioco. La collezione dei giocattoli antichi della Sovrintendenza Capitolina
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Amazing. 80 (e più) anni di supereroi Marvel
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Diario di viaggio. Luigi d’Arco e i naturalisti dell’800
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Il mercato dell’arte al tempo del Coronavirus
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Antiquaria Padova riapre la stagione fieristica 
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
LUTTO NEL MONDO DELL’ARTE  La scomparsa di Philippe Daverio
Leggi tutto...