I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere tutti i cookies del sito.    Informativa
 

.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Fiera di alto antiquariato a Bergamo

La 12ª edizione dal 24 gennaio al 1° febbraio

  
img


Come da piacevole tradizione la nuova stagione fieristica firmata Promoberg si apre con uno degli eventi più importanti a livello nazionale dedicati all’alto antiquariato. Dal 24 gennaio al 1 febbraio 2015 la Fiera di Bergamo ospiterà infatti la dodicesima edizione di BergamoAntiquaria, mostra-mercato diventata negli anni un appuntamento imperdibile per gli esperti e per tutti gli appassionati del settore. Organizzata da Ente Fiera Promoberg – con il supporto di: Camera di Commercio, Ubi Banca Popolare di Bergamo e Credito Bergamasco Gruppo Banco Popolare – BergamoAntiquaria si presenta con il suo inconfondibile format in grado di unire al fascino della tradizione le esigenze di un mercato sempre in grande fermento.

“Nonostante la crisi economica abbia colpito, e non poco, anche il nostro settore – spiega Sergio Radici, direttore artistico della manifestazione - BergamoAntiquaria conferma di essere in ottima forma. Anche quest’anno sono infatti presenti le più significative Gallerie d’alto antiquariato a livello nazionale, in grado di richiamare i collezionisti e il pubblico delle grandi occasioni. Oltre a riscuotere giudizi più che positivi da parte della critica e degli operatori del settore, BergamoAntiquaria sta registrando da anni l’aumento costante del numero di visitatori provenienti da tutto il Nord Italia, confermandosi uno degli appuntamenti di primo piano nel panorama nazionale dell’alto antiquariato”.


83 GALLERIE PROVENIENTI DA 13 REGIONI

Il nuovo appuntamento di BergamoAntiquaria vede protagoniste 83 Gallerie d’alto antiquariato (tre in più rispetto ad un anno fa) tra le più prestigiose e apprezzate a livello anche internazionale. I Galleristi provengono da 13 regioni italiane, tra le quali Campania, Puglia e Sicilia. Presente all’evento anche una Galleria elvetica (Lugano). La regione più rappresentata è quella lombarda (34 Gallerie), tra le quali spiccano le 11 di Bergamo, seguite dalle 10 di Milano e dalle 6 di Brescia; Mantova (3 Gallerie), Pavia (2), Como e Cremona (una a testa) completano il gruppo. Per quanto concerne le altre regioni, le più rappresentate sono: Emilia Romagna (10 Gallerie), Veneto (7), Lazio (6), Toscana e Piemonte (5 a testa), Umbria e Campania (4). Sui 6.500 metri quadrati del padiglione A dedicati alla mostra-mercato troveranno quindi spazio molte migliaia di opere, tutte di altissimo livello qualitativo, artistico e storico. La manifestazione consente un vero e proprio percorso museale di altissimo profilo ed estremamente rappresentativo del vasto e complesso panorama antiquariale. Le Gallerie si contraddistinguono per le proprie specificità, e provengono in particolare dai centri cardine del settore, quali Bergamo, Brescia, Milano, Bologna, Firenze, Roma, e Napoli.

BergamoAntiquaria dà al visitatore l’opportunità di calarsi tra le peculiarità artistiche, storiche e culturali di tutto il panorama italiano, in una visione d’insieme ampia ed eterogenea, e che volge lo sguardo ben oltre i confini nazionali. Si possono ammirare capolavori che spaziano dagli arredi lombardi a quelli dello Stato Pontificio, dai mobili Genovesi a quelli del Regno delle due Sicilie, dall’Impero Francese al Vittoriano inglese. Inoltre, una ricca selezione di argenti, dipinti veneziani e della scuola romana, orientalisti, guaches napoletane, macchiaioli toscani, acquarelli inglesi. E ancora, vetri, porcellane, maioliche, gioielli, e sculture, per soddisfare sia gli esperti più esigenti, sia gli appassionati dell’ultima ora.

Grazie ad un layout molto elegante e funzionale, all’eccellenza delle opere esposte, all’essere un evento che racchiude in sé anche un profondo valore storico e culturale, e alla disponibilità dei galleristi di spiegare con cura e passione non soltanto le caratteristiche principali delle opere, ma anche le tante e affascinanti storie che le contraddistinguono, BergamoAntiquaria riesce a coinvolgere oltre agli addetti ai lavori, anche chi – ed è questo uno dei meriti maggiori della manifestazione – normalmente non frequenta le mostre-mercato d’alto antiquariato.

 
img

IN GALLERIA CENTRALE OMAGGIO A GIUSEPPE MILESI
Con il contributo della Fondazione Credito Bergamasco, BergamoAntiquaria presenta una mostra dedicata a Giuseppe Milesi, nell’anno del centenario della nascita (avvenuta il 27 ottobre 1915 a San Giovanni Bianco. L’artista è scomparso l’8 ottobre 2001 a Roma). La Fondazione Credito Bergamasco, dando sviluppo al proprio progetto culturale da anni impegnato a valorizzare gli artisti del Gruppo Bergamo (Milesi ne è uno dei fondatori), propone una selezione di opere dell’artista bergamasco degli anni sessanta. Il contributo di Milesi all’esperienza del Gruppo Bergamo lo colloca tra una delle personalità più aperte e dinamiche nella evoluzione della cultura figurativa anche nazionale.

UN GIARDINO D’INVERNO CON 500 PIANTE
In occasione di BergamoAntiquaria, la hall della Fiera di Bergamo è stata trasformata in un grande giardino d’inverno composto da oltre 500 piante italiche/mediterranee. L’installazione, progettata e realizzata da Tusi Green Solutions di Canneto sull’Oglio (Mantova), oltre a una decina di alti cipressi, è composta principalmente da bossi, pitosfori, cornioli, edgeworthia e hamamelis, pronte a fiorire proprio durante le giornate di BergamoAntiquaria.

•LA MOSTRA-MERCATO:  “Bergamo Antiquaria. Mostra Mercato di Alto Antiquariato” - BERGAMO, Ente Fiera di Bergamo - dal 24 gennaio al 1° febbraio 2015 - INFO: 035.3230911 - www.bergamofiera.it
 

Editoriale Tricolore srl, via Pasteur 2 - 42100 (RE)| tel. 0522.557893 | fax 0522.557825 | privacy
web:author

Articoli | Menu

i 5arte antica
60 anni di Mini
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Carthago. Il mito immortale
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Leonardo e La Madonna Litta
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Raffaello e gli amici di Urbino
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Da Tiziano a Rubens. Capolavori da Anversa e da altre collezioni fiamminghe
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Bernardo Bellotto 1740. Viaggio in Toscana
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Ritratto di giovane donna del Correggio
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Vittorio Corcos. L’avventura dello sguardo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
I Macchiaioli. Storia di una rivoluzione d’arte
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Monet e gli impressionisti in Normandia. Capolavori dalla Collezione Peindre en Normandie
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Hokusai, Hiroshige, Utamaro. Capolavori dell’arte giapponese
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Peggy Guggenheim. L’ultima Dogaressa
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Hokusai Hiroshige Hasui - Viaggio nel Giappone che cambia
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Altan. Pimpa, Cipputi e altri pensatori
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Veleni e magiche pozioni. Grandi storie di cure e delitti
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Bici davvero! Velocipedi, figurine e altre storie
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
La luna. E Poi?. 50 anni dall’allunaggio: storia e prospettive dell’esplorazione spaziale
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Milano anni 60
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Ond’evitar tegole in testa! Sette secoli di assicurazione
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Un Milione di giocattoli
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Carthago. Il mito immortale
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Scripta - XXIV Mostra e Mercato del Libro Antico e di Pregio
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Lucca Comics & Games 2019
Leggi tutto...