I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere tutti i cookies del sito.    Informativa
 

.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Auto e Moto d’epoca. A Padova per sognare ad occhi aperti

Cifre record alla kermesse autunnale che ha richiamato 80 mila visitatori


di Danilo Castellarin

img

“Ancora tu” intonava Lucio Battisti nel 1976. E come nella bella canzone, dal 22 al 25 ottobre è tornato a Padova il ‘Salone Auto e Moto d’epoca’, edizione trentadue, con più di 80 mila visitatori, 4500 auto esposte, 18 case costruttrici presenti, 300 commercianti e 1600 espositori provenienti da tutta Europa. Alla faccia della crisi. A volare, c’era da aspettarselo, le Ferrari. Le quotazioni del Cavallino sono schizzate alle stelle grazie all’accoglienza entusiasta di ‘Race’, il titolo Ferrari presentato pochi giorni prima della fiera a Wall Street, con tutte le azioni esaurite e la valutazione dell’azienda di Maranello lievitata a dieci miliardi. Il riflesso è stato immediato anche sul salone  patavino organizzato da Mario Baccaglini. Tutte le Ferrari in passerella hanno visto le loro quotazioni salire del 30-40%, talvolta addirittura raddoppiare. Così alla kermesse del vintage le Dino 246GT hanno sfiorato il mezzo milione di euro, ma anche vetture fino a  pochi giorni fa meno apprezzate, come le Ferrari 208, 308 e la Mondial, tutte prodotte negli anni Settanta ed Ottanta quando ancora i livelli qualitativi di Maranello non erano eccelsi, hanno guadagnato forti aumenti.


img

 
L’effetto traino si è proiettato all’istante anche su altri modelli, come la 328 e la 348, per non parlare della Testarossa ormai assestata sui 150 mila  dopo essere rimasta per molti anni a quota 60 mila. Nessun dubbio fra gli acquirenti, soprattutto tedeschi, russi e giapponesi, le Ferrari cresceranno ancora. Quasi un coro riverente alla profezia di Marchionne: “Ferrari ha un grande potenziale non ancora esplorato, possiamo guardare al futuro con ottimismo, il mondo è un posto grande”, dove sono in tanti, orfani di storia e passato, a fare carte false pur di appropriarsi del mito della velocità, del buongusto, del brand vincente. Sorrisi panoramici anche in casa Maserati che, dopo anni di languore, ha visto triplicare le vendite e all’Alfa Romeo. Pubblico con gli occhi sgranati anche allo stand Abarth dove troneggiavano una 750 Record Bertone e un’Abarth Monoposto Record. 

img

Tra le auto in assoluto più antiche e rare la Lancia Beta20 HP del 1911, uno dei gioielli del Museo Nicolis di Villafranca di Verona, prodotta in 150 esemplari a partire dal 1909 e presentata a Padova con lo sfondo scenografico del tempio della lirica, l’Arena della città scaligera. Anche la Porsche non scherzava. E accanto 911 di varia foggia con quotazioni al rialzo -ogni occasione è buona per alzare i prezzi. Nella parte dello stand dedicata ai registri c’era la Porsche 959 di Von Karajan. Orgoglio a quattro anelli anche per Audi, che ha esposto le proprie vetture storiche da competizione legate alla tradizione del 5 cilindri turbo e della trazione integrale. 


 

Editoriale Tricolore srl, via Pasteur 2 - 42100 (RE)| tel. 0522.557893 | fax 0522.557825 | privacy
web:author

Articoli | Menu

i 5arte antica
Carte da gioco. La collezione di Andrea Vietti
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Leonardo da Vinci 3D
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Leonardo in Francia. Disegni di epoca francese dal Codice Atlantico
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Leonardo. La Madonna Benois dalle collezioni dell’Ermitage
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Leonardo e i suoi libri. La biblioteca del Genio Universale
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
L’eterna musa. L’universo femminile tra ‘800 e ‘900
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Preraffaelliti. Amore e desiderio
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Balla Boccioni Depero. Costruire lo spazio del Futuro
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Fortunato Depero. Dal sogno futurista al segno pubblicitario
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Biennale d’Arte 2019. 58ª Esposizione Internazionale d’Arte
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Pensatevi liberi. Bologna Rock, 1979
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Cinema in bikini. Italiani al mare: manifesti 1949-1999
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Rock’n’roll Is A State Of The Soul
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Pop-App. Scienza, arte e gioco nella storia dei libri animati dalla carta alle app
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
L’arte del gol. Pittura, scultura, fotografia e il gioco più bello del mondo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Piccoli tasti, grandi firme. L’epoca d’oro del giornalismo italiano (1950 – 1990)
Leggi tutto...
 
i 5arte antica

L’Italia del Rinascimento. Lo splendore della maiolica

Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Urania Casa d’Aste. Successo per i maestri del fumetto italiano
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Leonardo da Vinci 3D
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Aste Bolaffi. Oltre 5 milioni per le monete
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Un coniglio da 91 milioni di dollari
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Casa d’Aste Phillips. Orologi da record all’asta di maggio
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Liu Bolin-Visible Invisible
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Anthropocene - Edward Burtynsky - Jennifer Baichwal - Nicholas de Pencier
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Roma nella camera oscura. Forografie della città dall’ottocento ad oggi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
100.000 visitatori per Verrocchio
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
35º Congresso Internazionale di Storia dell’Arte
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
L'Antico e le Palme
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
La Collezione Cavallini Sgarbi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
East Market Milano
Leggi tutto...