I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere tutti i cookies del sito.    Informativa
 

.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

59ª Mostra Mercato del Fumetto

Ospite speciale il leggendario Sydney Jordan. Il 2 e 3 dicembre presso le Fiere di Reggio Emilia


img


Per la gioia di tutti gli appassionati, ritorna com’è tradizione da quasi 30 anni, la Mostra Mercato del Fumetto di Reggio Emilia. Giunta alla sua 59a edizione, la kermesse fumettistica reggiana è come sempre organizzata dall'Anafi (Associazione Nazionale Amici del Fumetto e dell'Illustrazione) e dall'Arci di Reggio Emilia nei padiglioni delle Fiere di Reggio, nell'ambito della 29a edizione di Cambi & Scambi, fiera reggiana del collezionismo. 

La Mostra mercato del Fumetto di Reggio Emilia è comunemente riconosciuta come il paradiso per tutti coloro che collezionano e scambiano albi, giornalini, riviste, fascicoli di un tempo, il cosiddetto fumetto antiquario o da collezione. È per questo motivo che a Reggio in occasioni come questa convergono i collezionisti da tutta Italia, visto che si tratta di uno straordinario e - ormai nel nostro Paese – quasi unico momento di incontro di domanda e offerta di piccoli tesori, preziosi per ognuno in modo diverso, a seconda anche del significato e dei ricordi, delle emozioni che essi suscitano in tutti gli amanti di questo settore di quella che Hugo Pratt chiamava “letteratura disegnata”. In questa mostra si possono trovare fumetti e serie complete ormai introvabili altrove, grazie alla presenza di circa 150 fra espositori e collezionisti privati, con numerose case editrici amatoriali che stampano, o ristampano, le avventure degli eroi popolari del periodo Ante e Dopoguerra, come Tex, Zagor, Capitan Miki, Blek Macigno, Alan Ford, e altri ancora, ma anche naturalmente, gli eroi di carta meno “stagionati” ma molto gettonati, come Dylan Dog o Nathan Never, o più recenti, come Orfani o The Walking Dead, i manga e i supereroi, gadget e miniature 3D. Non mancheranno inoltre altri “cugini” dei fumetti, come le figurine e i manifesti cinematografici, a ricordarci che, anche al tempo di Internet, del tablet e dello smartphone, i fumetti sono pur sempre fatti di carta, e nessun collezionista potrebbe pensarla mai diversamente. L’edizione del prossimo 2-3 dicembre sarà nobilitata dalla presenza di una vera e propria leggenda del fumetto internazionale: Sydney Jordan.


img
Sidney Jordan

Scozzese, nato a Dundee il 28 maggio 1928 (89 anni portati benissimo!), Sydney James Jordan ha studiato disegno e si è diplomato alla Miles Aeronautical Technical School di Reading nei pressi di Londra. Dopo la scuola torna a Dundee dove lavora in un Art commercial studio creando bozzetti pubblicitari. Dopo circa 4 anni, per ampliare i propri programmi professionali, si trasferisce a Londra dove incontra Eric Souster e Jim Gilbert, due suoi amici appartenenti alla R.A.F. Con loro Jordan comincia a completare i contorni di un progetto che preparava da tempo ossia la creazione di una storia disegnata di fantascienza capace di staccarsi dai modelli preesistenti e di rivolgersi ad un pubblico adulto. Così nel 1954 i bozzetti e i progetti della storia furono offerti al Daily Express che li acquistò e volle l'esclusiva di ogni lavoro successivo di Jordan. Nacque così Jeff Hawke, terrestre vestito come un comune borghese in camicia e cravatta, fornito di una non comune preparazione tecnica e di una mente logica e razionale, protagonista di numerose storie di fantascienza pubblicate quotidianamente in Inghilterra. Al gruppo di Jordan si era aggregato nel frattempo William Patterson con il compito di curare le sceneggiature delle future storie. Le storie di Hawke sono ambientate in un futuro non molto lontano in cui i terrestri hanno già stabilito un contatto con creature intelligenti e molto più evolute di noi, provenienti da altri pianeti. Pur cercando di mantenersi rigorosamente agganciati a teorie scientifiche accreditate, i racconti spesso sono contaminati da una atmosfera insolita, mista di magia, parapsicologia e telecinesi. Sydney Jordan sarà a disposizione dei fan per le firme la mattina sia del sabato che della domenica. Oltre al nostro ospite speciale, sono come al solito attesi molti altri nomi del mondo del fumetto italiano. 

img

Oltre ai numerosi espositori collezionisti privati, a fumetterie e negozi specializzati, e ai commercianti di tavole originali, anche la mostra di quest’anno si caratterizza per un’importante rappresentanza di piccole ma agguerrite case editrici che producono fumetti italiani e stranieri: come Cosmo e Nona Arte, 001 e Allagalla, Mencaroni e Fumo di China, Mercury, Menhir e Grifo, le case d’aste Little Nemo e Urania, per non parlare di significative associazioni come lo storico GAF di Firenze o Cronaca di Topolinia di Torino, Il Diabolik Club o l’AMys, l’Associazione che riunisce i fan di Martin Mystère. Ognuna di queste realtà porta in dote alla Mostra reggiana un ricchissimo elenco di novità prodotte per l’occasione. 
In particolare, l’Anafi presenterà il n.104 della sua rivista Fumetto, indispensabile strumento critico e d’informazione per gli appassionati e i collezionisti, che sfoggia una splendida copertina a mezza tinta di Claudio Villa, il celebrato autore delle copertine di Tex, che ha scritto anche un suo personale punto di vista sull’arte della copertina. E per tutti coloro che rinnoveranno l’adesione all’Anafi per il 2018, ecco già disponibile il primo volume omaggio, ovvero Casey Ruggles di Warren Tufts, un western atipico ambientato ai tempi della corsa all’oro in California; il volume (192 pagine in fulgido bianco e nero) pubblica tutte le tavole domenicali disegnate da Tufts dal 14/5/1950 al 30/8/1953, in diretta continuità con l'albo ANAF del 1982.

 

Editoriale Tricolore srl, via Pasteur 2 - 42100 (RE)| tel. 0522.557893 | fax 0522.557825 | privacy
web:author

Articoli | Menu

i 5arte antica
Sassofono mania. La collezione di Sax di Attilio Berni
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
La luce e i silenzi: Orazio Gentileschi e la pittura caravaggesca nelle Marche del Seicento
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Con nuova e stravagante maniera. Giulio Romano a Mantova
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Luca Signorelli e Roma. Oblio e riscoperte
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Canova. Eterna Bellezza
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Giapponismo. Venti d’Oriente nell’arte europea. 1860 – 1915
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Impressioni d’Oriente. Arte e collezionismo tra Europa e Giappone
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
De Pisis
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Futurismo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Gli anni Venti in Italia. L’età dell’incertezza
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Bacon, Freud, la scuola di Londra. Opere dalla Tate
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
De Chirico
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Natalia Goncharova. Una donna e le avanguardie tra Gauguin, Matisse e Picasso
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
#FacceEmozioni. 1500-2020: dalla fisiognomica agli emoji
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Napoli Napoli. Di lava, porcellana e musica
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Fili d’oro e dipinti di seta. Velluti e ricami tra Gotico e Rinascimento
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Libri e Manoscritti all’incanto
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Carosello. Pubblicità e Televisione 1957-1977
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Cha-Ching! L’arte del risparmio
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Artisti per Nuvolari
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Biennale Internazionale dell’Antiquariato di Firenze
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
69ª Borsa Scambio del giocattolo d'epoca
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Mercatino di Sabbioneta (MN) il 28 e 29 settembre un’edizione straordinaria
Leggi tutto...