I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere tutti i cookies del sito.    Informativa
 

.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

La metamorfosi ideale

L’incanto nella pittura italiana degli anni ’20 e ’30. A Rovereto, fino al 2 aprile 2018


img
PARTICOLARE DI: Carlo Levi, Arcadia, 1923 - Fondazione Carlo Levi, Roma. Per gentile concessione della Collezione Farnesina.


Una grande mostra su una tra le più interessanti stagioni pittoriche dell’arte moderna italiana attraverserà l’Europa.
Realismo Magico comincerà il suo tour a Rovereto, negli spazi iconici dell’architettura progettata da Mario Botta quindici anni fa e sarà poi riallestita a Helsinki e a Essen. Nella prima tappa l’esposizione dialogherà con le Collezioni del Mart, un patrimonio costituito da oltre 20mila opere che descrivono le vicende dell’arte in Italia, a partire dalla fine dell’800 fino ai giorni nostri. In Finlandia e in Germania Realismo Magico contribuirà a promuovere i capolavori italiani e permetterà confronti con il contesto europeo del periodo tra le due guerre mondiali. Fondamentale per conoscere e comprendere a un secolo di distanza la storia italiana ed europea, l’indagine sui “Novecenti”, con radici che affondano in alcune significative precursioni dell’800, la mostra Realismo Magico fa luce sulle ripercussioni che gli eventi bellici e i repentini mutamenti sociali di inizio secolo ebbero sulla percezione e sulla narrazione della realtà. 



Provenienti da prestigiose collezioni pubbliche e private, le oltre 70 opere in mostra, descrivono una parabola dell’arte significativamente legata agli eventi politici e culturali.  Nel difficile clima del primo, aspro, dopoguerra, gli artisti europei si confrontano con le proprie disillusioni e con un rinnovato ma non semplice contesto. Dopo il dinamismo delle Avanguardie storiche, tra gli anni Venti e gli anni Trenta, si impone una tendenza artistica segnata dal recupero della tradizione pittorica e scultorea, ma allo stesso tempo erede delle ricerche sepolte dal conflitto.

img
PARTICOLARE DI: Mario Lannes - Autoritratto, 1930-1935 - ERPAC - Musei Provinciali di Gorizia

La definizione “Realismo Magico”, utilizzata nel 1925 dal critico Franz Roh in un celebre saggio dedicato alla pittura contemporanea, è essa stessa un ossimoro che dà immediatamente conto dell’animo indefinibile e inquieto degli artisti che ne fecero parte. La fanno da padrone le atmosfere sospese e surreali di pitture eseguite con precisione realistica. La realtà è infatti il punto di partenza di una metamorfosi ideale che passa attraverso l’immaginazione e la meraviglia, che non si limita alla mera rappresentazione, ma esprime stati d’animo. Lo stupore, la tensione, l’attesa che esistono nell’invisibile mondo delle sensazioni trasfigurano e permeano gli oggetti, le forme, le persone. Contorni netti e volumi solidi non contrastano con l’intensità della magia delle pitture in mostra, realizzate da diversi artisti tra i quali spiccano Cagnaccio di San Pietro, Antonio Donghi, Felice Casorati, Ubaldo Oppi, Achille Funi e Carlo Levi. Accanto agli interpreti più noti operano alcuni artisti attivi nelle realtà più locali dell’arte veneziana, triestina, torinese e romana, a conferma della trasversalità di temi e stili su cui converge l’esperienza pittorica italiana di quei decenni.

img
PARTICOLARE DI: Felice Casorati, Gli scolari, 1927-1928 - Galleria d'Arte Moderna Empedocle Restivo, Palermo

•LA MOSTRA: “Realismo Magico. L’incanto nella pittura italiana degli anni Venti e Trenta” - ROVERETO (TN), Mart Rovereto - dal 3 dicembre al 2 aprile 2018 - INFO: 800 397760 - www.mart.trento.it

 

Editoriale Tricolore srl, via Pasteur 2 - 42100 (RE)| tel. 0522.557893 | fax 0522.557825 | privacy
web:author

Articoli | Menu

i 5arte antica
Bilance, bascule, stadere: la collezione di Rolando Ondei
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Da Ribera a Luca Giordano. Caravaggeschi e altri pittori
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
L’Eterno e il tempo tra Michelangelo e Caravaggio
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Dürer e il Rinascimento tra Germania e Italia
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Egizi Etruschi. Da Eugene Berman allo Scarabeo Doratoi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
La Madonna Esterházy di Raffaello
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Luigi Busi. L’eleganza del vero 1837-1884
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Impressionismo e avanguardie. Capolavori dal Philadelphia Museum of Art
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Rodin. Un grande scultore al tempo di Monet
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Picasso, De Chirico, Morandi, 100 capolavori del XIX e XX secolo dalle collezioni private bresciane
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Renato Guttuso. L’arte rivoluzionaria nel cinquantenario del ‘68
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Stati d’animo. Arte e psiche tra Previati e Boccioni
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Lenci, collezione Giuseppe e Gabriella Ferrero
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
PerFumum. I profumi della Storia
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
La Vespa nella Storia e nell’Arte
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Magnum Manifesto. Guardare il mondo e raccontare la fotografia
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Italiana. L’Italia vista dalla moda 1971-2001Italiana. L’Italia vista dalla moda 1971-2001
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Marie Antoinette. I costumi di una Regina da Oscar
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Musei Italiani. Record di visitatori
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
49° Bologna Mineral Show
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Mercanteinfiera Primavera
Leggi tutto...