I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere tutti i cookies del sito.    Informativa
 

.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Aperto il primo museo italiano dell’Ebraismo


img
PARTICOLARE DI: Epitaffio Aster © Marco Caselli Nirmal

Ha aperto alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella il Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah - MEIS, a Ferrara, dedicato alla storia e alla vita ebraica a partire dall’esperienza tutta singolare degli Ebrei italiani, da ventidue secoli parte integrante del tessuto del Paese.

img
PARTICOLARE DI: Allestimento sarcofago Faustina sarcofago Artemidora - © Marco Caselli Nirmal

A che cosa serve un museo nazionale dell’ebraismo italiano? A parlare soprattutto di oggi: del dialogo tra culture, del contributo delle minoranze, della ricchezza di identità plurime, della bellezza di conoscere un mondo diverso che vive, però, dentro il nostro, abbracciato al nostro.
Il Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah - MEIS apre con un percorso espositivo dal titolo “Ebrei, una storia italiana. I primi mille anni” e lo fa a Ferrara, non a caso. Bisognava, infatti, partire dalle premesse di questa storia e cominciare a svelare al pubblico le origini dell’ebraismo italiano, vicenda sorprendente e ai più sconosciuta.

img
PARTICOLARE DI: Lucerna - © Marco Caselli Nirmal

Il Museo offre così al visitatore un viaggio nei primi mille anni dell’Italia ebraica attraverso un racconto significativo, scandito da oltre duecento oggetti preziosi, fra i quali venti manoscritti, sette incunaboli e cinquecentine, diciotto documenti medievali, quarantanove epigrafi di età romana e medievale, e centoventuno tra anelli, sigilli, monete, lucerne e amuleti, poco noti o mai esposti prima, provenienti dai musei di tutto il mondo.


img
PARTICOLARE DI: Allestimento Vigna Randanini - © Marco Caselli Nirmal
 

Editoriale Tricolore srl, via Pasteur 2 - 42100 (RE)| tel. 0522.557893 | fax 0522.557825 | privacy
web:author

Articoli | Menu

i 5arte antica
Orologi russi dalla collezione di Andrea Manini
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Canaletto 1697-1768
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Il Palatino e il suo giardino segreto. Nel fascino degli Horti Farnesiani
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Carlo Magno va alla Guerra. Cavalieri e amor cortese nei castelli tra Italia e Francia
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Creti, Canova, Hayez. La nascita del gusto moderno tra ‘700 e ‘800 nelle Collezioni Comunali d’Arte
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Armonie Verdi. Paesaggi dalla Scapigliatura al “Novecento"
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Teodoro Wolf Ferrari. La modernità del paesaggio
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Io Dali
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Nascita di una Nazione. Tra Guttuso, Fontana e Schifano
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Joan Miro’. Materialità e Metamorfosi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
L’elica e la luce. Le futuriste. 1912 - 1944
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
La collezione Roberto Casamonti
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Cesare Tacchi. Una retrospettiva
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Novecento di carta
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Moda e Modi. Stile e Costume in Italia 1900 - 1960
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Ei Fu – Napoleone Bonaparte dal Piemonte all’Europa (1796-1815)
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Liu Bolin
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Nuove Immagini dell’antico: la fotografia dell’Ottocento in Italia
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Vivian Maier - La fotografa ritrovata
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Assisi Antiquariato. 45 Edizione
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Mercatoretrò. Vintage da collezione
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Asta Il Ponte. Antichi tappeti all’incanto
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Vintage Computer Festival Italia 2018
Leggi tutto...