I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere tutti i cookies del sito.    Informativa
 

.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Un collezionismo vecchio stampo

Opere dalla collezione Merlini. A Venezia, Museo di Palazzo Fortuny, fino al 23 luglio 2018


img
Particolare di:Enrico Baj: Bambini, 1955, olio e collage su tela

Fondazione Civici Musei Veneziani svela, a Palazzo Fortuny, la Collezione Merlini, una tra le maggiori raccolte private d’arte specializzate sul Novecento nazionale.
Singole parti della grande Collezione sono già apparse in alcune mostre in anni recenti, ma questa esposizione ha il merito di proporre la Collezione in modo realmente rappresentativo dei suoi notevolissimi contenuti.



Al Fortuny la Collezione Merlini non potrà essere esposta nella sua integrità, dato che il suo patrimonio supera di gran lunga i 400 pezzi. Ma Daniela Ferretti e Francesco Poli, curatori dell’esposizione, ne offrono una rappresentazione curatoriale di assoluto rilievo. In sintonia con lo spirito del collezionista, in una prospettiva di lettura inedita, determinata anche dalle affascinanti e peculiari caratteristiche degli ambienti del museo.
Giuseppe Merlini ha iniziato ad acquistare opere d’arte negli anni ‘60/’70, sviluppando – sottolinea Francesco Poli – “il suo interesse da un lato verso i grandi protagonisti ormai storicizzati del ‘900, e dall’altro verso le tendenze del dopoguerra, con un’attenzione costante anche agli sviluppi più attuali. In questo modo il suo progetto si è definito nel tempo come un tentativo riuscito di delineare un percorso (ben meditato e culturalmente fondato) tale da documentare con esempi significativi quasi tutti gli aspetti salienti dell’arte italiana. Ma è importante sottolineare il fatto che non si tratta di un insieme con caratteristiche freddamente documentarie, bensì di scelte di qualità che rispecchiano un gusto individuale e l’interesse particolare per certi artisti, nonché l’esclusione di altri”.

img
Particolare di: Bertozzi & Casoni: Composizione, 2014, 3 moduli in ceramica

“Merlini, ad esempio, si è interessato poco agli artisti della Pop Art, e per nulla alle ricerche sperimentali degli anni ‘60/’70 di area poverista e concettuale. Rimanendo fedele alla sua passione per la pittura ha però concentrato la sua attenzione su un buon numero di esponenti della cosiddetta Pittura Analitica, emersa negli anni’70, tra cui in particolare Olivieri e Vago”.
Quello di Giuseppe Merlini rimane uno straordinario esempio di “collezionismo vecchio stampo”, essenzialmente improntato alla volontà di contribuire, con entusiasmo e competenza, a formare dei percorsi che, anche se rimangono un patrimonio privato, devono comunque avere come finalità quella di accrescere la circolazione e la conoscenza dell’arte a livello socialmente più allargato.


img
Particolare di: Adolfo Wildt: La concezione, 1921, marmo bianco di Carrara

•LA MOSTRA: “Una collezione italiana. Opere dalla Collezione Merlini” - VENEZIA, Museo di Palazzo Fortuny - fino al 23 luglio 2018 - INFO: tel.  041.5200995 - http://fortuny.visitmuve.it

 

Editoriale Tricolore srl, via Pasteur 2 - 42100 (RE)| tel. 0522.557893 | fax 0522.557825 | privacy
web:author

Articoli | Menu

i 5arte antica
Gesù Bambino - La collezione Stefano Tessaro
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Annibale. Un mito mediterraneo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Roma Universalis. L’impero e la dinastia venuta dall’Africa
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Perugino, Crivelli, Giaquinto. Dai Monti Azzurri all’Adriatico
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
L’anima e il corpo. Immagini del sacro e del profano tra Medioevo ed Eta Moderna
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Bosch, Brueghel, Arcimboldo. Una mostra Spettacolare
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Bottega, Scuola, Accademia. La pittura a Verona dal 1570 alla peste del 1630
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Balla a Villa Borghese
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Gauguin e gli Impressionisti. Capolavori dalla Collezione Ordrupgaard
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Osvaldo Licini: Che un vento di follia totale mi sollevi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
L’amore materno alle origini della pittura moderna da Previati a Boccioni
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
1968. Un Anno
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
100%Italia: 100 anni di capolavori a Biella, Vercelli, Torino
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
? War is over. Arte e conflitti tra mito e contemporaneità
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Annibale. Un mito mediterraneo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Fragili tesori dei principi. Le vie della porcellana tra Vienna e Firenze
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Collezione Magnani. I flaconi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
MICKEY 90. L’Arte di un Sogno
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Asta Filatelia. “I Ballons Montés volano alti”
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
I record di Christie’s
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Einstein e Dio
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Annibale. Un mito mediterraneo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
32 milioni di dollari per il ciondolo di Maria Antonietta 
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
1969. Olivetti formes et recherche, una mostra internazionale
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Paolo Pellegrin. Un’antologia
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Prospettiva. Viaggio negli archivi di Fondazione Fiera Milano
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Eva Marisaldi al PAC Milano
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
L’esposizione “100 Presepi” si trasferisce in Vaticano
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Annibale. Un mito mediterraneo
Leggi tutto...