I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere tutti i cookies del sito.    Informativa
 

.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Un collezionismo vecchio stampo

Opere dalla collezione Merlini. A Venezia, Museo di Palazzo Fortuny, fino al 23 luglio 2018


img
Particolare di:Enrico Baj: Bambini, 1955, olio e collage su tela

Fondazione Civici Musei Veneziani svela, a Palazzo Fortuny, la Collezione Merlini, una tra le maggiori raccolte private d’arte specializzate sul Novecento nazionale.
Singole parti della grande Collezione sono già apparse in alcune mostre in anni recenti, ma questa esposizione ha il merito di proporre la Collezione in modo realmente rappresentativo dei suoi notevolissimi contenuti.



Al Fortuny la Collezione Merlini non potrà essere esposta nella sua integrità, dato che il suo patrimonio supera di gran lunga i 400 pezzi. Ma Daniela Ferretti e Francesco Poli, curatori dell’esposizione, ne offrono una rappresentazione curatoriale di assoluto rilievo. In sintonia con lo spirito del collezionista, in una prospettiva di lettura inedita, determinata anche dalle affascinanti e peculiari caratteristiche degli ambienti del museo.
Giuseppe Merlini ha iniziato ad acquistare opere d’arte negli anni ‘60/’70, sviluppando – sottolinea Francesco Poli – “il suo interesse da un lato verso i grandi protagonisti ormai storicizzati del ‘900, e dall’altro verso le tendenze del dopoguerra, con un’attenzione costante anche agli sviluppi più attuali. In questo modo il suo progetto si è definito nel tempo come un tentativo riuscito di delineare un percorso (ben meditato e culturalmente fondato) tale da documentare con esempi significativi quasi tutti gli aspetti salienti dell’arte italiana. Ma è importante sottolineare il fatto che non si tratta di un insieme con caratteristiche freddamente documentarie, bensì di scelte di qualità che rispecchiano un gusto individuale e l’interesse particolare per certi artisti, nonché l’esclusione di altri”.

img
Particolare di: Bertozzi & Casoni: Composizione, 2014, 3 moduli in ceramica

“Merlini, ad esempio, si è interessato poco agli artisti della Pop Art, e per nulla alle ricerche sperimentali degli anni ‘60/’70 di area poverista e concettuale. Rimanendo fedele alla sua passione per la pittura ha però concentrato la sua attenzione su un buon numero di esponenti della cosiddetta Pittura Analitica, emersa negli anni’70, tra cui in particolare Olivieri e Vago”.
Quello di Giuseppe Merlini rimane uno straordinario esempio di “collezionismo vecchio stampo”, essenzialmente improntato alla volontà di contribuire, con entusiasmo e competenza, a formare dei percorsi che, anche se rimangono un patrimonio privato, devono comunque avere come finalità quella di accrescere la circolazione e la conoscenza dell’arte a livello socialmente più allargato.


img
Particolare di: Adolfo Wildt: La concezione, 1921, marmo bianco di Carrara

•LA MOSTRA: “Una collezione italiana. Opere dalla Collezione Merlini” - VENEZIA, Museo di Palazzo Fortuny - fino al 23 luglio 2018 - INFO: tel.  041.5200995 - http://fortuny.visitmuve.it

 

Editoriale Tricolore srl, via Pasteur 2 - 42100 (RE)| tel. 0522.557893 | fax 0522.557825 | privacy
web:author

Articoli | Menu

i 5arte antica
BARBIE. La collezione di Antonio Russo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Canaletto e Venezia
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
La Maniera Emiliana. Bertoja, Mirola, da Parma alle Corti d’Europa
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Leonardo da Vinci. La scienza prima della scienza
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Bolle di sapone. Forme dell’utopia tra Vanitas, arte e scienza
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Il classico si fa pop. Di scavi, copie e altri pasticci
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Il meraviglioso mondo della natura. Una favola tra arte, mito e scienza
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Antonio Fontanesi e la sua eredità. Da Pellizza da Volpedo a Burri
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Jean Auguste Dominique Ingres e la vita artistica al tempo di Napoleone
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Gio’ Migliara. Viaggio in Italia
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
L’artista bambino. Infanzia e primitivismi nell’arte italiana del primo Novecento
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Giorgio De Chirico. Il volto della metafisica
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
De Chirico e Savinio. Una mitologia moderna
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Pop Therapy. Lo spirito rivoluzionario delle figurine Fiorucci
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Giostre! Storie, immagini, giochi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Gulp! Goal! Ciak! Cinema e Fumetti
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Quattro volte Paperino
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Lo spirito delle cose. Argenti e preziosi dei conti d’Arco
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Il mestiere delle arti. Seduzione e bellezza nella contemporaneità
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Tanto di cappello. La collezione di cappelli di Alfonso F. Grassi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Letizia Battaglia. Fotografia come scelta di vita
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Inge Morath. La vita, la fotografia
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
The Kennedy Years
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Asta Sotheby’s Parigi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Una Mano per AIL
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Un Milione di Giocattoli
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Mostra Mercato del Libro raro, esaurito e d’occasione
Leggi tutto...