I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere tutti i cookies del sito.    Informativa
 

.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Il silenzio sulla tela. Rara e preziosa, la natura morta spagnola

A Torino, Musei Reali, fino al 30 settembre 2018


img
Particolare di: Peter Binoit - Natura morta con frutta, dolci, crostacei, un bicchiere e un topo - olio su tela Galleria Sabauda, Musei Reali Torino. (immagine completa nella gallery)

I Musei Reali presentano a Torino, fino al 30 settembre 2018 nelle Sale Palatine della Galleria Sabauda, una mostra di pittura rara e preziosa, dedicata al genere della natura morta. Con Il silenzio sulla tela. Natura morta spagnola da Sánchez Cotán a Goya il Belgio e l’Italia si uniscono per costruire un omaggio alla Spagna. Intorno alle prove di grandi artisti come Sánchez Cotán, Juan de Zurbarán, Meléndez e Goya, la mostra traccia il percorso di sviluppo di questo genere su due secoli di produzione. Dalla silente concentrazione delle tele del Seicento, con l’indagine accurata e preziosa degli oggetti della vita quotidiana e della natura, attraverso le trionfanti composizioni barocche, ricche di decorazioni floreali e intrise di significati simbolici, si arriva all’età delle accademie e alla consacrazione del genere all’interno dei canoni artistici.



La mostra è articolata secondo un percorso in sette sezioni : le origini, i bodegones, i floreros, tavole e cucine, le Vanitas , il primo Settecento, il gusto accademico e Goya . Al suo interno raccoglie circa quaranta opere provenienti da prestigiosi musei pubblici e da importanti collezioni private: per il visitatore sarà come intraprendere un viaggio tematico attraverso alcuni dei più importanti musei del mondo, ammirando straordinari esempi di bodegones dipinti da Juan Sánchez Cotán, le Mele in cestino di vimini di Juan de Zurbarán, le scene allegoriche nella Vanitas e Il Sogno del Cavaliere di Pereda, la Natura morta con quaglie , cipolle, aglio e recipienti caratterizzata dallo straordinario virtuosismo tecnico di Meléndez e l’impressionante Natura morta con tacchino di Goya.

img
Particolare di: José López Enguídanos Natura morta con Uccelli, Melone e Bottiglia di Vino Peralta - 1807 olio su tela RABASF, Madrid (immagine completa nella gallery)

La rappresentazione degli oggetti quotidiani, dei frutti, delle piante o degli animali, isolati e raffigurati senza la presenza dell’uomo, si diffonde in Europa intorno al 1590 - 1600. Fin dalla sua nascita, la natura morta viene intesa come un esercizio mimetico di descrizione analitica della realtà naturale, caratterizzato da un forte senso decorativo. Il caso spagnolo presenta alcune peculiarità che lo contraddistinguono dalle soluzioni compositive adottate negli altri paesi europei, come ben dimostra anche l’uso di una parola specifica per indicare questo particolare genere figurativo: bodegón. Sebbene sia possibile mettere in relazione le prime nature morte spagnole con modelli fiamminghi e italiani, il loro carattere austero e le personali interpretazioni del tema fornite da importanti pittori quali Juan Sánchez Cotán, Juan de Zurbarán, Luis Meléndez o Francisco de Goya, implicano un loro specifico riconoscimento fra i vertici dell’arte occidentale. La mostra è arricchita dal dialogo tra le opere spagnole e nove dipinti italiani e fiamminghi appartenenti alle collezioni della Galleria Sabauda.


img
Particolare di: Francisco de Palacios - Tavola - 1645-50 olio su tela Collezione privata (immagine completa nella gallery)

•LA MOSTRA:  “Il silenzio sulla tela. Natura morta spagnola da Sánchez Cotán a Goya” - TORINO,  Musei Reali - fino al 30 setttembre 2018 - INFO: www.museireali.beniculturali.it

 

Editoriale Tricolore srl, via Pasteur 2 - 42100 (RE)| tel. 0522.557893 | fax 0522.557825 | privacy
web:author

Articoli | Menu

i 5arte antica
Collezione dedicata allo sci di fondo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Antonello da Messina. Dentro la pittura
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Futuruins. L’estetica delle rovine
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Le civiltà e il Mediterraneo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Leonardo. Un anno all’insegna del genio 
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Verrocchio, il maestro di Leonardo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Boldini e la Moda
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
I Ciardi. Paesaggi e giardini
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Ottocento. L’arte Dell’italia tra Hayez e Segantini
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Chagall. Sogno d’amore
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
ANDY WARHOL. L’alchimista degli anni Sessanta
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Donne. Corpo e immagine tra simbolo e rivoluzione
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Ricordando Arte Fiera
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Ricami di carta. Un’antica arte cinese patrimonio immateriale dell’umanità
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Volumi preziosi all’incanto
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
15 Years of Magix
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Between Art&Fashion. Fotografie dalla collezione di Carla Sozzani
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Sandy Skoglund. Visioni Ibride
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
VIVIAN MAIER. Street photographer
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Mercanteinfiera Primavera 2019. Mostra internazionale di modernariato, antichità e collezionismo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Il Filo d’Arianna – Libri di Pregio Antichi e Moderni nel Labirinto – Mostra e Mercato
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Mostre e Musei. In crescita visitatori e incassi a Firenze, Torino e Venezia
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Modenantiquaria. Fiera d'Alto Antiquariato
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
C'era una volta...Antiquariato. Speciale Libri e Stampe Antichi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
East Market, il mercatino vintage a Milano
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Asta della Collezione Savoy Barcellona
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Mercatino Antiquario di Ascoli
Leggi tutto...