I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere tutti i cookies del sito.    Informativa
 

.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Inge Morath. L’anima del ritratto

Alla Casa dei Carraresi di Treviso, fino al 2 giugno 2019, una grande retrospettiva sulla prima donna assunta da Magnum Photos


img
PARTICOLARE DI: Inge Morath, Autoscatto, Gerusalemme, 1958

Casa dei Carraresi di Treviso accoglie la prima grande retrospettiva italiana di Inge Morath, la prima donna ad essere inserita nel cenacolo, all’epoca tutto maschile, della celebra agenzia fotografica Magnum Photos.  Impropriamente nota alle cronache più per aver sostituito la mitica Marilyn Monroe nel cuore dello scrittore Arthur Miller, divenendone moglie e compagna di vita, è stata in realtà soprattutto una straordinaria fotografa ed una fine intellettuale. Il suo rapporto con la fotografia è stato un crescendo graduale: dopo aver lavorato come traduttrice e scrittrice in Austria, inizia a scattare nel 1952, e dall’anno successivo, grazie ad Ernst Haas inizia a lavorare per Magnum Photos a Parigi. Limitarsi a considerarla una fotografa di questa celebre agenzia è riduttivo.



Le celebri fotografie realizzate durante i suoi viaggi, o gli intensi ritratti in grado di catturare le intimità più profonde dei suoi soggetti, si accompagnano ad un’intensa attività intellettuale che si alimentava di amicizie con celebri scrittori, artisti, grafici e musicisti. Che si trattasse di raccontare paesaggi e Paesi, persone o situazioni, le sue foto erano sempre caratterizzate da una visione personale e da specifica sensibilità, in grado di arricchire la percezione del mondo che la circondava. Come Inge Morath era solita dire: “Ti fidi dei tuoi occhi e non puoi fare a meno di mettere a nudo la tua anima”. Ogni reportage di viaggio ed ogni incontro veniva da lei preparato con cura maniacale.

img
PARTICOLARE DI: Inge Morath, Alberto Giacometti nel suo studio, 1958

La sua conoscenza di diverse lingue straniere le permetteva di analizzare in profondità ogni situazione e di entrare in contatto diretto e profondo con la gente.  Per questa ampia retrospettiva a Casa dei Carraresi – una selezione di oltre 150 fotografie e decine di documenti riferiti al lavoro di Inge Morath – i curatori hanno dato vita ad un percorso che analizzerà tutte le principali fasi del lavoro della Morath, ma al contempo cercherà di far emergere l’umanità che incarna tutta la sua produzione. Una sensibilità segnata dell’esperienza tragica della seconda guerra mondiale, che con gli anni si rafforzerà e diventerà documentazione della resistenza dello spirito umano alle estreme difficoltà e consapevolezza del valore della vita.


img
PARTICOLARE DI: Inge Morath, Eveleigh NASH a Buckingham Palace, Londra, 1953


•LA MOSTRA:  “Inge Morath. La vita, la fotografia” - TREVISO, Casa dei Carraresi - dal 1 marzo al 2 giugno 2019 - INFO: 0422.513150 - www.casadeicarraresi.it

 

Editoriale Tricolore srl, via Pasteur 2 - 42100 (RE)| tel. 0522.557893 | fax 0522.557825 | privacy
web:author

Articoli | Menu

i 5arte antica
Dopo tre mesi di mancata pubblicazione, esce il numero estivo di COLLEZIONARE
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
XXVI Artigianato e Palazzo a Firenze, Giardino Corsini
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
30° Mostra Scambio Auto e Moto d’epoca, a Bastia Umbra (PG)
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
XXVI Artigianato e Palazzo a Firenze, Giardino Corsini
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Il tempo di Caravaggio. Capolavori della collezione di Roberto Longhi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Castello Sforzesco Un museo a cielo aperto
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Riaprono due luoghi della cultura a Bologna e Ravenna
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Il MIC di Faenzai
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
La Collezione Peggy Guggenheim
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
FIRENZE. Si risveglia il giardino di Boboli
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Reggia di Monza. Di nuovo fruibile il percorso museale
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
100/900 apre l’estate del Museo Novecento
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Venaria Reale 2020. La Meraviglia sul far della sera
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Carteggi al femminile alla Biblioteca Ambrosiana
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Il tempo di Caravaggio. Capolavori della collezione di Roberto Longhi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Baldassarre Castiglione e Raffaello.Volti e momenti della vita di corte
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Sotto il cielo di Nut. Egitto divino
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Gli Etruschi e il MANN
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Orazio Borgianni. Un genio inquieto nella Roma di Caravaggio
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Affreschi urbani. Piero incontra un artista chiamato Banksy
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Io, Renato Guttuso
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Fornasetti Theatrum Mundi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
De Pisis
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Il sogno di Lady Florence Phillips. La Collezione della Johannesburg Art Gallery
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Antonio Ligabue. Incompreso - La vita di Antonio Ligabue attraverso le sue opere
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Il Mondo di Leonardo. Codici interattivi, macchine, disegni
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Anime Manga. Storie di maghette, calciatori e robottoni
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Storie di pagine dipinte Miniature recuperate dai carabinieri
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
L’invenzione della felicità”
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Robert Doisneau
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Prisma di sguardi
Leggi tutto...