I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere tutti i cookies del sito.    Informativa
 

.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

La stagione d’oro del giornalismo italiano

A Ivrea, Museo Civico Pier Alessandro Garda Piazza Ottinetti, fino al 31 dicembre 2019


img
Macchina da scrivere di Camilla Cederna.

Il Museo civico Pier Alessandro Garda di Ivrea ospita la mostra “Piccoli tasti, grandi firme. L’epoca d’oro del giornalismo italiano (1950-1990)”.
Luigi Mascheroni, curatore della mostra, racconta la stagione d’oro del nostro giornalismo e le “penne” che hanno contraddistinto quest’epoca: le storie, i segreti e i ritratti delle firme più famose, ma anche i loro “attrezzi del mestiere”, taccuini, penne, agende, dattiloscritti e disegni. Questo affascinante progetto espositivo propone una pagina particolare della grande tradizione della stampa italiana, e si offre come spunto di riflessione sul presente dell’informazione. Dai corridoi di quelle redazioni spuntano nomi indimenticati e indimenticabili: Dino Buzzati, Camilla Cederna, Enzo Biagi, Giorgio Bocca, Indro Montanelli, Giovanni Guareschi, Oriana Fallaci, Goffredo Parise, Mario Soldati, Pier Paolo Pasolini, Gianni Brera, Beppe Viola.



La mostra (ri)legge quella che da molti viene considerata - per qualità dell’informazione e della scrittura - la stagione d’oro del nostro giornalismo: un momento storico, al centro del Novecento, che coincide, sovrapponendosi e intrecciandosi, con l’invenzione, la diffusione e il larghissimo uso delle macchine da scrivere portatili Olivetti, e la Lettera 22 in particolare.
E’ il periodo compreso tra gli anni Cinquanta (il 1950 è l’anno della progettazione della Lettera 22) e la fine degli anni Ottanta - inizio anni Novanta (cioè il momento della graduale introduzione dei personal computer nelle redazioni dei quotidiani).

img
L’ufficio dimafonisti: silenzio, qualcuno sta dettando al telefono.

Una stagione che può ancora proporsi come esempio e confronto in un momento come quello attuale in cui il giornalismo della carta stampata vive una crisi profonda: concorrenza dei nuovi media e di Internet in particolare, crollo delle copie per tutti i maggiori quotidiani, allontanamento dei lettori tradizionali, riduzione drastica della pubblicità, perdita di autorevolezza nei confronti del lettore. Oggi siamo sommersi da notizie, “ultima ora”, commenti, travolti da tweet, fotogallery, video, e sopraffatti da polemiche, scandali, consigli dell’esperto e, anche, fake news. Però – in questo flusso di narrazione ubiqua, anzi di storytelling - rischiamo di perdere un’antica abitudine: il piacere di raccontare (e leggere) le storie, e soprattutto le storie ben scritte.

img
Vita di redazione dentro il Giornale tra gli anni ’70 e ’80.

Erano tempi in cui pubblicare le prime foto a colori della luna, che la Nasa avrebbe distribuito in USA tre o quattro giorni dopo il rientro dell’equipaggio dell’Apollo 1, significava “lo scoop dell’anno”. Non bastava un clic per inviare in redazione una foto a colori: ed ecco che il racconto di come il settimanale Epoca uscì ad uscire un giorno prima dell’Europeo – il settimanale concorrente – diventa una narrazione avvincente. 


img
Vita di redazione.


•LA MOSTRA: “Piccoli tasti, grandi firme. L’epoca d’oro del giornalismo italiano (1950 – 1990)” - IVREA (TO)  - Museo Civico Pier Alessandro Garda - fino al 31 dicembre 2019 - INFO: tel. 0125.634155

 

Editoriale Tricolore srl, via Pasteur 2 - 42100 (RE)| tel. 0522.557893 | fax 0522.557825 | privacy
web:author

Articoli | Menu

i 5arte antica
Sassofono mania. La collezione di Sax di Attilio Berni
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
La luce e i silenzi: Orazio Gentileschi e la pittura caravaggesca nelle Marche del Seicento
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Con nuova e stravagante maniera. Giulio Romano a Mantova
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Luca Signorelli e Roma. Oblio e riscoperte
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Canova. Eterna Bellezza
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Giapponismo. Venti d’Oriente nell’arte europea. 1860 – 1915
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Impressioni d’Oriente. Arte e collezionismo tra Europa e Giappone
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
De Pisis
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Futurismo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Gli anni Venti in Italia. L’età dell’incertezza
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Bacon, Freud, la scuola di Londra. Opere dalla Tate
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
De Chirico
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Natalia Goncharova. Una donna e le avanguardie tra Gauguin, Matisse e Picasso
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
#FacceEmozioni. 1500-2020: dalla fisiognomica agli emoji
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Napoli Napoli. Di lava, porcellana e musica
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Fili d’oro e dipinti di seta. Velluti e ricami tra Gotico e Rinascimento
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Libri e Manoscritti all’incanto
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Carosello. Pubblicità e Televisione 1957-1977
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Cha-Ching! L’arte del risparmio
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Artisti per Nuvolari
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Biennale Internazionale dell’Antiquariato di Firenze
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
69ª Borsa Scambio del giocattolo d'epoca
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Mercatino di Sabbioneta (MN) il 28 e 29 settembre un’edizione straordinaria
Leggi tutto...