I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere tutti i cookies del sito.    Informativa
 

.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Un autunno nel segno dell’Oriente

AL MUDEC. Due mostre racconteranno i reciproci scambi tra Giappone ed Europa attraverso il tempo. Dal 1 ottobre 2019 al 2 febbraio 2020


img
PARTICOLARE DI: Chini Galileo - Pannello con pesci, l'arte della ceramica - 1900 ca. - Nr archiv.: 535 - Nr invent.: 127 - cm 28 x 56 - Collezione privata in comodato presso Museo Chin

Il MUDEC - Museo delle Culture di Milano presenta per l’autunno 2019 il progetto Oriente MUDEC, che coinvolgerà tutti gli spazi espositivi del museo e racconterà da diversi punti di vista - artistico, storico ed etnografico - i reciproci scambi tra Giappone ed Europa (soprattutto Italia e Francia) attraverso il tempo e l’incontro culturale tra i due mondi. Il progetto si articolerà in due mostre, che apriranno il 1° ottobre 2019 per terminare il 2 febbraio 2020, e in un ricco palinsesto di iniziative ispirato a tutte le sfaccettature della cultura giapponese.
Sarà l’occasione per valorizzare da un lato le opere di provenienza asiatica, in particolar modo quelle giapponesi, attraverso l’esposizione di uno dei nuclei collezionistici più preziosi della collezione permanente del Museo, la raccolta Passalacqua. Dall’altro la mostra realizzata da 24 ORE Cultura illustrerà, attraverso una selezione ampia e diversificata di opere provenienti dall’Italia e dall’estero, lo sviluppo di quel gusto orientato verso il Giappone che pervase la cultura artistica occidentale tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo, in particolar modo in Italia e in Francia.



L’“Oriente” rimane una dimensione più sognata che realmente conosciuta per molti artisti e intellettuali europei del XIX secolo, che da essa traggono ispirazione e stimolo per la produzione artistica, affascinati dalle suggestioni “esotiche” giunte da quelle terre lontane.
È soprattutto il Giappone il protagonista di questo immaginario dell’Oriente, che inizia a formarsi nel tardo XVI secolo, assai prima del noto diffondersi del gusto per l’Oriente conosciuto come “Giapponismo”, e che, grazie alla fondamentale importanza dello scambio e della condivisione tra culture e popoli lontani, continuerà, con altre forme, anche nel XIX secolo.

img
PARTICOLARE DI: Chini Galileo - Paravento Turandot - 1926 - Nr archiv.: 328 - Olio su tela - cm 185 x 212 x 3 -  collezione privata

Con la mostra “Quando il Giappone scoprì l’Italia. Storie d’incontri (1585-1890)”, l’esposizione permanente del Museo “Oggetti d’incontro” si rinnova per indagare e illustrare i primi rapporti storici tra l’Italia e il paese del Sol Levante in due sezioni principali: Ito Mancio e le ambascerie giapponesi 1585 – 1615 e Un Museo giapponese in Lombardia. La collezione del conte Giovanni Battista Lucini Passalacqua.
La storia del gusto occidentale per l’Asia Oriente è la storia di un’ossessione di lunga durata.
La mostra Impressioni d’Oriente. Arte e collezionismo tra Europa e Giappone ripercorre la profonda fascinazione che il Giappone ha esercitato sulla cultura occidentale e approfondisce le dinamiche dei complessi scambi artistici tra il 1860 e il 1900, attingendo a una tradizione di studi che abbraccia i contributi più originali del XIX secolo e quelli più recenti.


img
PARTICOLARE DI: Segantini Giovanni - L’amore alla fonte della vita - 1896 - Nr archiv.: 287 - GAM Galleria d'Arte Moderna Milano


•LA MOSTRA: “Impressioni d’Oriente. Arte e collezionismo tra Europa e Giappone” - MILANO, MUDEC – Museo delle Culture di Milano  – dal 1 ottobre 2019 al 2 febbraio 2020 - INFO: 02.54917 - www.mudec.it

 

Editoriale Tricolore srl, via Pasteur 2 - 42100 (RE)| tel. 0522.557893 | fax 0522.557825 | privacy
web:author

Articoli | Menu

i 5arte antica
L’Italia prima dei cellulari - La moneta telefonica dal 1880 ad oggi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Taddeo Di Bartolo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Raffaello
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Ulisse l’Arte e il Mito
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Sfida al Barocco. Roma Torino Parigi 1680 - 1750
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Michelangelo e i Medici attraverso le carte dell’archivio Buonarroti
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
L’atelier di Leonardo e il Salvator Mundi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Migrating Objects: arte dall’Africa,dall’Oceania e dalle Americhe nella Collezione Peggy Guggenheim
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Carlo Fornara e il Divisionismo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Storie del Novecento in Toscana
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Jim Dine
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
La collezione Farina. Arte e Avanguardia a Ferrara 1963-1993
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Tomás Saraceno. Aria
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Giannetto Cimurri: il masseur e le bici dei suoi campioni
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Mode nel mondo: i vestiti raccontano la vita dei popoli
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Alberto Sordi 1920 – 2020
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Jacques Henri Lartigue
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Helmut Newton. Works
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Uniform into the work/out of the work. La divisa da lavoro nelle immagini di 44 fotografi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Finarte. Il 2019 si chiude con una crescita del +40%
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Ponte casa d’Aste. Un anno da record per l’arte moderna e contemporanea
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Leonardo filatelista a Torino
Leggi tutto...