I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere tutti i cookies del sito.    Informativa
 

.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Robot e high tech. Automi: dal passato al futuro

Al Mudec una mostra racconta la storia della relazione tra essere umano e uomo artificiale. Fino al 26 luglio 2020 


Attenzione!!

Per effetto del DPCM dell’8 marzo 2020 il museo è chiuso fino al 3 aprile 2020 salvo nuove disposizioni governative


img
PARTICOLARE DI: Robothespian - 2017 - Engineered Arts Ltd - Crediti fotografici © Engineered Arts Ltd

“Robot. The Human Project” è il progetto espositivo che il MUDEC di Milano presenta al pubblico fino al 26 luglio 2020.
La mostra racconta – in un percorso che affonda le radici fin nella Grecia Classica - la storia della relazione tra l’essere umano e il robot, il fascino antico esercitato sull’uomo dal suo doppio tecnologico, l’incessante aspirazione a creare automi dotati delle abilità più disparate, i risultati concreti finora raggiunti, le frontiere della robotica contemporanea e futura, e infine le questioni etiche e le riflessioni sociali che il superamento continuo di queste frontiere inevitabilmente solleva, a livello globale. 



Un progetto espositivo articolato, dal triplice respiro, tecnico-scientifico, antropologico e artistico, che raccoglie in mostra un gran numero di meraviglie tecnologiche e robotiche, ricco di suggestioni e di riflessioni e insieme interattivo e a misura di bambino.
Protagonisti della prima parte del percorso saranno gli automi antichi (in mostra, tra gli altri, l’Automa Torriani, l’Automa Settala e l’Automa di Diana Cacciatrice).

img
PARTICOLARE DI: LIRA-Lab - James - 2001-2004 Genova, IIT - Istituto Italiano di Tecnologia © Istituto Italiano di Tecnologia

Proseguendo nelle sale il pubblico si muoverà interagendo con gli ultimissimi esemplari di robot umanoidi. Tra questi Sanbot Elf, Pepper, Nao, RoboThespian, accoglieranno i visitatori muovendosi e parlando con loro, rendendo possibile l’esperienza diretta di ciò che significa comunicare con un alter ego artificiale. Fondamentale per capire le potenzialità della robotica applicata sarà la sezione dedicata alla bionica: in mostra le più avanzate componenti bio robotiche high tech progettate dall’Istituto Sant’Anna di Pisa e da altri centri di ricerca, come l’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT), altra eccellenza italiana nella quale vengono prodotti prototipi di fama internazionale. I visitatori potranno inoltre testare direttamente il funzionamento di alcuni esperimenti di telepresenza e conoscere il lavoro dei ricercatori italiani attraverso le webcam in collegamento con gli istituti di ricerca. Quanto ai CoBot, la mostra ospiterà una selezione di alcuni avanzati robot e dispositivi idonei ad intervenire in situazioni di emergenza e in ambienti ostili alla presenza dell’uomo, come ad esempio Walkman, l’imponente robot umanoide nato nell’ambito di un progetto europeo e creato nei laboratori dell’IIT, al fine di intervenire negli scenari di disastri ambientali come incendi o terremoti.


img
PARTICOLARE DI: Wearable Robotics Laboratory, The BioRobotics Institute HANDExos - 2010-2013 - Pisa, Wearable Robotics Laboratory, The BioRobotics Institute, Scuola Superiore Sant’Anna © The BioRobotics Institute, Scuola Superiore Sant’Anna


•LA MOSTRA: “Robot. The Human Project” - MILANO, MUDEC, Museo delle Culture di Milano - Fino al 26 luglio 2020 - INFO: tel. 02.54917 - mudec.it

 

Editoriale Tricolore srl, via Pasteur 2 - 42100 (RE)| tel. 0522.557893 | fax 0522.557825 | privacy
web:author

Articoli | Menu

i 5arte antica
Women. Un mondo in cambiamento
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
PhotoAnsa 2019
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Memoria e passione. Da Capa a Ghirri
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Rare pitture. Da Guercino a Mattia Preti a Palma il Giovane
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
La riscoperta di un capolavoro. Il Polittico Griffoni
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
I marmi Torlonia. Collezionare capolavori
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Viaggio oltre le tenebre. Tutankhamon Real Experience®
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Giambattista Piranesi. Visioni di un architetto senza tempo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Tutankhamon: viaggio verso l’eternità
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Ligabue e Vitaloni. Dare voce alla natura
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
L’ultimo romantico
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Monet e gli Impressionisti. Capolavori dal Musée Marmotton Monet, Parigi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Banksy a visual protest
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Carla Accardi. Contesti
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Franco Guerzoni. L’immagine sottratta
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Disney. L’arte di raccontare storie senza tempo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
A Bologna nasce il museo dei videogiochi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Robot. The Human Project
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Argenti preziosi. Opere degli argentieri piemontesi del Settecento e dell’Ottocento 
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Mogano Ebano Oro! Interni d’arte a Genova nell’Ottocento
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Stile Milano. Storie di eleganza
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Rinviato ad aprile il Mercanteinfiera
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
A Reggio Emilia tra libri antichi e prime edizioni
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Addio a Ulay, compagno storico di Marina Abramovic
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Mercanteinfiera torna ad ottobre
Leggi tutto...