I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere tutti i cookies del sito.    Informativa
 

.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Agli amanti del viaggio e ai curiosi della natura

A Mantova, Museo di Palazzo d’Arco, dal 6 settembre 2020 al 10 gennaio 2021,una mostra svela Luigi d’Arco e i naturalisti dell’800 


img

Un viaggio era quello che doveva percorrere il naturalista di Sette e Ottocento. L’osservazione diretta e lo studio sul campo erano le prime caratteristiche dello studio empirico e induttivo a cui si rifacevano gli studiosi di scienze naturali, seguito poi dall’analisi, osservazione e comparazione dei dati e degli esemplari raccolti.  Il gabinetto naturalistico del Conte Luigi d’Arco (1795-1872) è un esempio eccellente di come in questo periodo, accanto alle raccolte naturalistiche delle Accademie e dei Licei, nascessero collezioni private che costituivano dei veri e propri centri per lo studio e la diffusione della scienza. 



Questi Gabinetti erano infatti il perno di una rete intellettuale estremamente ricca e prolifica, documentata da fitti scambi epistolari. Nelle missive gli studiosi riportavano il frutto delle loro ricerche e scoperte, chiedevano analisi e confronti, suggerivano nuovi spunti di indagine. Per posta però non viaggiavano solamente le idee e le informazioni ma anche gli elementi animali, vegetali, minerali e malacologici. 
In questo mondo di condivisione dei saperi il conte Luigi d’Arco si distinse divenendo un punto di riferimento per i naturalisti ottocenteschi dell’area lombarda e non solo.
Lo studio degli esemplari conservati, della corrispondenza, dei taccuini e dei libri custoditi nell’Archivio e nella Biblioteca di famiglia ha consentito di tracciare le rotte del viaggio del conte Luigi d’Arco e di quello dei naturalisti dell’Ottocento. 
La mostra è il diario di viaggio del conte Luigi e di chi come lui ha intrapreso il sentiero delle scienze naturali.  Le sette sezioni in cui è articolata l’esposizione narrano il viaggio dei naturalisti dell’Ottocento, tra le pagine dei libri nel silenzio delle mura domestiche e le esperienze condotte sul campo, tra impegno della ricerca e desiderio instancabile di collezionismo, in cui tutte le scienze naturali sono comprese. 

img

Ecco allora esposta la carrozza appartenuta alla famiglia d’Arco, carica di bagagli e pronta a condurli nel viaggio ottocentesco, oltre a diari e guide tratti dalla ricchissima biblioteca dei conti d’Arco, e oggetti, come la bussola e la macchina fotografica. Non mancano un coccodrillo del Nilo, la tartaruga Caretta caretta e il Phoenicopterus ruber che si mescolano agli strumenti di spedizione. Accanto ai fossili sono poi esposti minerali e taccuini, conchiglie, scatole composte e dipinte e un palco di cervide gigante, la collezione di uccelli imbalsamati e campioni essiccati di orchidee.


img


•LA MOSTRA: “Diario di viaggio. Luigi d’Arco e i naturalisti dell’800” - MANTOVA, Museo di Palazzo d’Arco - dal 6 settembre al 10 gennaio 2021 - INFO: tel. 0376.322242 www.museodarcomantova.it

 

Editoriale Tricolore srl, via Pasteur 2 - 42100 (RE)| tel. 0522.557893 | fax 0522.557825 | privacy
web:author

Articoli | Menu

i 5arte antica
PER IL COLLEZIONISTA Storia della scheda telefonica italiana
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
6/900 Da Magnasco a Fontana. Dialogo tra Collezioni
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Orazio Gentileschi. La fuga in Egitto e altre storie
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Tiepolo. Venezia, Milano, l’Europa
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Michelangelo. divino artista
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Raffaello. L’invenzione del divino pittore
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Inclusa Est Flamma. Ravenna 1921: il Secentenario della morte di Dante
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
I Macchiaioli. Capolavori dell’Italia che risorge
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
LA SCAPIGLIATURA. Una generazione contro
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Van Gogh. I colori della vita
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Divine e Avanguardie. Dalle icone a Malevich e Goncharova, le donne nell’arte russa
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
André Derain
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Ottone Rosai
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Andy Warhol “SUPER POP” Through the Lens of Fred W. McDarrah”
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
FUTURO. Arte e società dagli anni Sessanta a domani
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Manolo Valdés. Le forme del tempo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Alfred Hitchcock. Nei film della Universal Pictures
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
L’archivio animato. Lavori in corso
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
6/900 Da Magnasco a Fontana. Dialogo tra Collezioni
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Mollino / Insides. Enoc Perez, Brigitte Schindler, Carlo Mollino
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Prima, donna. Margaret Bourke-White
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Paolo Ventura. Carousel
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
TEFAF online
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
All’incanto i gioielli di Moira Orfei
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Resoconti d’asta. Da Bolaffi gioielli e orologi superano i 2 milioni di euro
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Articoli di fermodellismo e modellismo statico e dinamico all’incanto
Leggi tutto...